salta la barra  Po-Net  Buone prassi e cooperazioni  Progetto CreativeMED
Po-Net
 indietro
.
logo del gruppo di appartenenza del progetto
Buone pratiche e cooperazioni dei soggetti del territorio pratese

Progetto CreativeMED



Coinvolgimento del Comune di Prato

Servizi coinvolti

Promozione economica e politiche europee

Ruolo del Comune di Prato

Partner capofila

Obiettivi e breve descrizione del progetto

Obiettivi

Il progetto CreativeMED, approvato nell’ambito del Bando per la Capitalizzazione dei risultati di precedenti progetti già finanziati nell’ambito Programma MED, ha l’obiettivo di capitalizzare i risultati di vari progetti operanti nel campo delle industrie creative e della crescita intelligente. Sotto la guida del Comune di Prato - Ufficio per le Politiche Europee – e in linea con la nuova strategia Europa 2020, i progetti MEDLAB, SMILIES, TEXMEDIN, CHORD, SOSTENUTO e MEDGOVERNANCE lavoreranno insieme per definire un nuovo modello di sviluppo, che sia al tempo stesso intelligente, sostenibile e inclusivo. Misure di sostegno all’imprenditoria creativa, all’identità culturale, all’innovazione sociale, all’uso dell’ICT, ed alle reti internazionali di impresa confluiranno in questo nuovo modello di sviluppo che verrà presentato attraverso un Libro Bianco destinato ai decisori politici. Il modello sarà messo in relazione alle nuove strategie regionali di Smart Specialisation allo scopo di rafforzarne l’impatto sui territori, così come auspicato dalla Commissione Europea per il futuro periodo di programmazione 2014-2020.

Con il progetto CreativeMED il Comune di Prato – già capofila del progetto TEXMEDIN (TEXtile and apparel EuroMEDiterranean heritage for Innovation - Patrimonio Mediterraneo del Tessile -Abbigliamento per l’Innovazione) – riconferma il suo ruolo alla testa di partenariati internazionali volti a definire le nuove linee strategiche per il Mediterraneo in un contesto globalizzato. Il partenariato vede la partecipazione di dodici fra amministrazioni locali e regionali, enti di ricerca ed università, camere di commercio ed agenzie di sviluppo, provenienti da otto diversi stati mediterranei fra cui due di recente e recentissima ammissione - Slovenia e Croazia - oltre a Italia, Grecia, Spagna, Francia, Portogallo e Cipro.

Descrizione

Il progetto prenderà si articolerà in tre fasi successive:
- una fase di analisi dei modelli, buone pratiche, metodologie, servizi e strutture a supporto dell’innovazione proposte dai progetti, cui seguirà la definizione di un modello di sviluppo CreativeMED e la creazione di un archivio online di buone pratiche e servizi integrati.
- la produzione di un libro bianco con raccomandazioni su misure di sviluppo che integrino i risultati dei precedenti progetti;
- la creazione di un Policy Toolkit implementativo che integri il complesso delle buone pratiche e dei risultati dei progetti.
Ogni fase sarà affiancata da un percorso di formazione e apprendimento (policy learning) destinato sia ai soggetti pubblici che agli stakeholders territoriali.

Tempi

Progetto pluriennale
data inizio: 01.07.2013 | data fine: 31.12.2014

Face book - progetto CreativeMED (link esterno alla rete civica)

Prato Blog - progetto CreativeMED (link esterno alla rete civica)

Twitter - progetto CreativeMED (link esterno alla rete civica)

Enti coinvolti

Comune di Prato


Consorzio ARCA - Italia


Regione della Macedonia Centrale - Thesalonniki (GR)


Agenzia di Sviluppo delle Imprese della Camera del Commercio e dell’Industria di Rethymnon - Creta (GR)


Unione delle Camere di Commercio Greche - Athene (GR)


E-zavod, Istituto per Soluzioni di Sviluppo Inclusivo - Ptuj (SI)


Agenzia Francese delle Città e Territori Sostenibili del Mediterraneo - Marsiglia (FR)


Università di Valencia - Valencia (ES)


Camera di Commercio – Siviglia (ES)


Università di Evora (PT)


Agenzia di Sviluppo Distrettuale di Larnaca - Voroklini (CY)


Istituto Brodarski – Zagabria (HR)


Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 27.01.2014
 indietro  inizio pagina
Personalizza il sito:  bianco su nero giallo su nero nero su bianco senza css
La pagina rispetta le specifiche XHTML 1.0 del W3C La pagina rispetta le specifiche CSS 2.1 del W3C La pagina è conforme alle WCAG 1.0 Doppia A